Istituto Comprensivo I "Via Mariani"
Via F. Mariani, 1 – 20851 Lissone (MB)
Tel. 039 481325 – Fax 039 484353
PEC: miic8f400a@pec.istruzione.it – Email: miic8f400a@istruzione.it
CM: MIIC8F400A – Codice Fiscale: 85019030155 - Codice univoco: UFPDSE

Iscrizioni a.s. 2019/2020

Le iscrizioni per l’a.s. 2019/2020 si effettueranno

dal 7 al 31 gennaio 2019

Si pubblicano le circolari relative alle iscrizioni alle Classi Prime (Primaria e Secondaria di I Grado) e alle Scuole Secondarie di II Grado. 

Clicca sui link qui sotto per scaricarle: 

Iscrizioni Classi Prime a.s. 2019/2020

Iscrizioni Scuola Secondaria di II Grado a.s. 2019/2020

IL PERSONALE DI SEGRETERIA RESTERÁ DISPONIBILE PER LE FAMIGLIE

SABATO 26 GENNAIO 2019

DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.30

 Criteri di accoglibilità

(a.s. 2019/2020)

Consulta il documento con i criteri di accoglibilità (a.s. 2019/2020)

 Regolamento di Istituto

Vai alla pagina del Regolamento di Istituto

Scuola dell’Infanzia

 

LE ISCRIZIONI PER L’ANNO SCOLASTICO 2019/2020 ALLE SCUOLE DELL’INFANZIA CAGNOLA – VOLTURNO – PIERMARINI SI EFFETTUERANNO PRESSO LA SEGRETERIA DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO I VIA MARIANI

TUTTI I GIORNI DAL 7 al 31 GENNAIO 2019

NELL’ORARIO DI APERTURA DELLO SPORTELLO:

  • dalle ore 8.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 14.00 dal lunedì al mercoledì
  • dalle ore 12.00 alle ore 14.00 il giovedì e venerdì.

moduli per le iscrizioni all’a.s. 2019/2020

Scarica i moduli per le iscrizioni alla Scuola dell’Infanzia (a.s. 2019/2020)

Scuola Primaria e Secondaria di I Grado 

Si ricorda che per la Scuola Primaria e Secondaria di I Grado le iscrizioni dovranno essere effettuate esclusivamente online, tramite il sito ministeriale: http://www.iscrizioni.istruzione.it/

Moduli iscrizione Mensa e Servizio Pre-Post Scuola

I moduli per l’iscrizione al servizio mensa e al Pre e post scuola saranno caricati appena disponibili

 

 

 

LABORATORIO ESPRESSIVO ARTE IMMAGINE E MANIPOLAZIONE” Classi I^ – II^ – III^ – IV ^ PRIMARIA PLESSO DANTE

Nel laboratorio ANIMALI FANTASTICI i bambini hanno sperimentato nuove
tecniche di espressione della creatività, in particolare la tecnica della carta a
strappo che prevede la creazione degli elementi costitutivi delle forme senza
utilizzare utensili ( forbici ), ma esercitando la manualità .
Il lavoro di immaginazione è stato introdotto con un “sonnellino indotto da un
campanellino”, che ha divertito e fatto concentrare i bambini in maniera
simpatica..
Nel laboratorio SCULTURE DA ANIMARE: LE MASCHERE ho introdotto l’argomento
coniugando storia e geografia del Carnevale e delle maschere della Commedia
dell’Arte mostrando con il proiettore una serie di disegni delle maschere e dei
filmati di pieces teatrali su alcune particolari figure, come i Capitani e gli Zanni .
Nella parte laboratoriale manuale ho condotto passo passo alla costruzione della
propria maschera sulla base delle misurazioni speditive delle parti del viso di
ognuno. Per la parte decorativa, realizzata con strappi di carta colorata, hanno
potuto avere libertà di invenzione. Molto interessanti alcune interpretazioni
interculturali, che mostrano che il laboratorio è stato l’occasione anche di un
percorso di conoscenza e condivisione reciproca delle culture di provenienza
delle famiglie .
Tutti si sono impegnati a seguire le indicazioni della conduzione, con curiosità ed
esercitando in alcuni casi proficuamente l’utilità della cooperazione con i compagni.
In particolare, hanno sperimentato l’utilizzo del ”colore delle cose” ( le carte
colorate che inizialmente il caso o la scelta del conduttore ha fornito loro).
Nell’introduzione del lavoro ad ogni incontro, sono stati utilizzati anche dei termini
nuovi, “difficili”, che hanno stimolato le loro domande e la competenza linguistica.
Gianandrea Villa
artista educatore
3772083398
2 / 3

Sono stati utilizzati materiali cartacei, anche di riciclo proveniente da cartelloni
pubblicitari non applicati.
Come previsto in progetto, gli alunni sono stati stimolati ad avere un ruolo attivo
all’interno del laboratorio e incoraggiati a partecipare all’esperienza e alla scoperta
di nuove tecniche.
Nella fase prettamente laboratoriale sono fornite linee guida e regole generali non
vincolanti per stimolare l’autonomia creativa, l’esplorazione di mezzi espressivi e la
sperimentazione.
Terminata la fase creativa del laboratorio, è stato presentato brevemente alla
classe il lavoro di ogni alunno, veicolando al gruppo lo sforzo creativo del singolo. I
lavori realizzati potrebbero essere messi in mostra all’interno della scuola, in
occasione di qualche festa della scuola. E’ comunque importante che i lavori
vengano portati a casa dai bambini, perché i genitori possano vederli e condividere
e raccontare con loro l’esperienza vissuta.”