Istituto Comprensivo I "Via Mariani"
Via F. Mariani, 1 – 20851 Lissone (MB)
Tel. 039 481325 – Fax 039 484353
PEC: miic8f400a@pec.istruzione.it – Email: miic8f400a@istruzione.it
CM: MIIC8F400A – Codice Fiscale: 85019030155 - Codice univoco: UFPDSE

Imparare ad imparare-Esperienze di ricerca-azione

Fin dalla scuola dell’infanzia è possibile intervenire su situazioni fragili di  apprendimento, proponendo e potenziando strategie metacognitive.L’obiettivo principale è quello di rendere il bambino protagonista attivo del proprio processo di apprendimento, legittimando soluzioni personali e contemplando l’errore come opportunità per ripercorrere un percorso ed imparare qualcosa di nuovo.
Esiste un profondo legame tra i processi metacognitivi e la prestazione legata ad un’attività di apprendimento; quest’ultima diventa regolabile potenziando opportune modalità di agire sul compito.

L’esperienza presentata riguarda un piccolo gruppo di bambini stranieri  di 4 e 5 anni che presentavano carenze a livello linguistico e concettuale.Il punto di partenza è stato l’utilizzo di alcune attività del manuale Decodifica sintattica della frase – E. Freccero Ed. Erickson per rilevare eventuali difficoltà su cui intervenire con il potenziamento.

Le attività proposte sono state:

-racconto della storia L’uccellino e  il gatto

-rielaborazione verbale con domande stimolo

-individuazione delle sequenze cronologiche della storia

-riordino delle sequenze

-individuazione dei concetti spaziali presenti nella storia.

Sono emerse particolari difficoltà sulla padronanza a livello verbale e concettuale dei concetti spaziali e su questi si è deciso di intervenire.La strategia privilegiata è stata quella di potenziare i concetti topologici utilizzando il proprio corpo in relazione al macro-spazio ( attività motoria ) e al micro-spazio ( utilizzo di oggetti di uso quotidiano e di  materiali naturali ).

In itinere,le attività presentate hanno dimostrato che le carenze presentate dai bambini erano quasi esclusivamente linguistiche con problemi di associazione termine corretto-collocazione spaziale. Inoltre essere stati protagonisti del proprio processo di apprendimento,ha rafforzato nei bambini  la propria autostima consentendogli di esporre con maggiore libertà il proprio pensiero, pur contemplando la possibilità di errore.

Anna B.

Attività di ricerca-azione supervisionata dal Gruppo potenziamento metacognitivo del CTI di Monza e Brianza centro