Istituto Comprensivo I "Via Mariani"
Via F. Mariani, 1 – 20851 Lissone (MB)
Tel. 039 481325 – Fax 039 484353
PEC: mbic8f4007@pec.istruzione.it – Email: mbic8f4007@istruzione.it
CM: MBIC8F4007 – Codice Fiscale: 85019030155 - Codice univoco: UFPDSE

Con gli alunni di due nostre Classi Terze siamo stati accompagnati dalla prof.ssa Nicoletta Cannone dell’Università dell’Insubria alla scoperta dei segni del cambiamento climatico sulle nostre Alpi.

Abbiamo iniziato il percorso con una passeggiata lungo la Val Viola, durante la quale abbiamo analizzato gli insediamenti botanici: abbiamo visto intorno ai 1990 m piante che solitamente vivono a quote inferiori. In particolare il mirtillo rosso e il ginepro. Abbiamo notato che ci sono piante, come l’Olmo, che hanno un tronco più flessibile per resistere alle valanghe.

Poi abbiamo raggiunto il Passo del Foscagno, oltre i 2000 m, dove abbiamo osservato esempi di vegetazione arbustiva tipica delle quote inferiori, ma che a causa dell’innalzamento termico ora può sopravvivere molto bene anche a quote elevate.
Il giorno successivo siamo arrivati al Passo dello Stelvio. La mattinata è trascorsa lungo il “Sentiero del cambiamento climatico”, un percorso naturalistico preparato dall’Università dell’Insubria che consente di osservare flora e vegetazione alpine di alta quota.

Abbiamo osservato aree nelle quali sono in corso esperimenti realizzati seguendo i protocolli di ricerca del progetto internazionale “ITEX” (International Tundra Experiment) e nell’ambito dei quali si stanno simulando gli impatti del cambiamento climatico a seguito di variazioni della temperatura, delle precipitazioni e del manto nevoso.

I ragazzi hanno commentato il percorso dicendosi consapevoli

L. B. e E. D.